//
Cosa inserire in un sito internet
Search
Try Notion
Drag image to reposition
Cosa inserire in un sito internet
Created
August 2, 2021 12:55 PM
È finito il tempo del semplice sito vetrina che presenta l’azienda, descrive i servizi in maniera generica, presenta un eventuale catalogo di prodotti e dà la possibilità all’utente di entrare in contatto con l’azienda.
Il sito deve avere uno scopo preciso, ossia quello di svolgere quelle mansioni ripetitive di attrazione e selezione dei potenziali clienti.
Riassumendo il nostro sito è utile per pubblicare:
Articoli e contenuti informativi
In ambito aziendale dobbiamo sempre tenere a mente che tutto ciò che produciamo deve essere finalizzato a uno scopo. Scrivere articoli di costume, per quanto vagamente attinenti al nostro settore, potrebbe non essere particolarmente utile a livello di risultato finale. Non dobbiamo creare intrattenimento, dobbiamo risolvere un problema al nostro potenziale cliente in modo da creare un collegamento nella sua mente tra noi e la soluzione dei suoi problemi.
Dovremo scegliere argomenti che possano essere cercati dagli utenti, e fornire una prima risposta al dubbio espresso. Dobbiamo sfruttare questa opportunità di rispondere ai dubbi dei nostri potenziali clienti, in modo da aiutarli realmente a risolvere un problema. In questo modo il potenziale cliente saprà di aver trovato qualcuno in grado di rispondere ai suoi dubbi.
Approfondimenti
Sono contenuti gratuiti ma che non sono pubblici. Richiedono al potenziale cliente un piccolo passo per riceverli, come ad esempio l'inserimento del proprio indirizzo e-mail.
Dopo aver letto i tuoi contenuti informativi, il potenziale cliente dovrebbe essere invogliato a saperne di più. Per approfondire l’argomento deve stringere un po’ di più il suo rapporto con te, facendoti sapere che esiste. Lo scopo principale è proprio quello di iniziare a richiedere al potenziale cliente una risposta. Dopotutto il nostro scopo è quello di arrivare a conoscerlo, e non possiamo farlo se resta "nascosto" tra gli articoli del sito.
Quindi può essere utile inviargli per e-mail una guida per risolvere una specifica problematica, magari in diverse email; oppure un report su una precisa tematica del tuo settore, che lo aiuti a comprendere meglio alcuni passaggi. Le possibilità sono molteplici, la cosa importante è che questa tipologia di contenuto sia realmente utile e interessante: in un mondo dove il marketing truffaldino e mal fatto punta solo a riempire le caselle email di spam, è fondamentale che il potenziale cliente abbia davvero un beneficio dai contenuti che richiede.
Pagine di atterraggio
Esistono diverse tipologie di pagine di atterraggio: alcune sono pagine temporanee per un sito che ancora non è pronto, altre sono pagine dedicate a eventi o particolari iniziative, altre ancora servono per presentare gli approfondimenti e fornire all'utente le informazioni per entrare in contatto con noi.
È importante che la pagina di atterraggio sia coerente con il messaggio che porta l'utente sulla pagina. Se il potenziale cliente arriva da un’inserzione a pagamento, la pagina di atterraggio deve essere coerente con il contenuto dell’inserzione. Se arriva da un articolo pubblicato sul sito, deve essere coerente con il contenuto dell’articolo. Se può arrivare sia da un annuncio sia da un articolo, tutto dovrà essere coerente.
Pagine di vendita
Potresti pensare di creare un prodotto da vendere direttamente sul sito. Può essere un manuale, una guida, una serie di video, una newsletter.
Deve spiegare al potenziale cliente quali vantaggi otterrà grazie al prodotto in questione e sopratutto deve rispondere a tutte le sue possibili domande. In questo modo il potenziale cliente potrà capire se la proposta è adatta a lui.
💡
Vuoi approfondire l'argomento? Puoi leggere questo articolo: "Perchè creare un sito internet".
FillStudio S.n.c.
Il sito è stato realizzato completamente con Notion | Immagini e icone : Unsplash e Flaticon.
Seguici su Instagram e Facebook | © 2021 FillStudio | Made with 🖤 by FillStudio